4 tipi di Montascale Differenti, guida alla scelta

Sono al momento quattro i diversi tipi di montascale esistenti. Di questi, due appartengono alla categoria dei servoscale, cioè quei modelli che sono installati e non possono essere rimossi se non da personale tecnico qualificato, altri due sono invece mobili e possono essere facilmente trasportati da una località all’altra, anche a bordo di un’automobile.

Tra i modelli fissi, cioè dei servoscala, esistono quelli dotati di pedana e quelli dotati di poltrona. Tra i modelli mobili troviamo invece quelli dotati di ruote e quelli che si muovono attraverso l’utilizzo dei cingoli.

Per quello che riguarda i servoscala, i prezzi di questi modelli risultano essere molto più alti di quelli dei modelli mobili perchè, come potrà essere facilmente intuito, si tratta di modelli dotati di una struttura che va installata lungo tutta la parete che costeggia la scalinata e di conseguenza tutto il materiale utilizzato comporterà una spesa in quanto si tratta di materiali solidi e robusti che dovranno sostenere l’intera struttura e sostenere il peso della persona trasportata.

Per evitare di spendere troppi soldi è possibile correre al riparo acquistando dei modelli usati. Per esempio, un montascale a pedana per disabili usato potrebbe essere acquistato anche a 2.000€ se si dovesse riuscire a trovare una buona occasione. I prezzi potrebbero invece essere ben più alti per quello che riguarda i modelli dotati di poltrona. Questo perchè acquistare un montascale con poltrona significherebbe comprare non solo la struttura meccanica ma anche un piccolo divano che, come è giusto che sia, ha un suo costo che volendo potremmo anche calcolare a parte. La poltroncina, che a volte viene chiamata anche come divano, può essere personalizzata e quindi il suo costo dipenderà dal tipo di seduta, dalle sue dimensioni e dal materiale utilizzato.

Ricordiamo sempre che acquistare un montascale usato sicuramente ci farà risparmiare una bella somma di denaro. Chi però non dovesse riuscire a trovare un valido modello che si potrà adattare facilmente alla propria casa, dovrà obbligatoriamente acquistare un modello nuovo. Anche se i costi potrebbero sembrare esorbitanti e meglio non spaventarsi subito. Ci sono degli incentivi statali, ovvero dei piccoli contributi economici, che è possibile richiedere se ci si ritrova a comprare un prodotto che va ad abbattere le barriere architettoniche.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento legislativo in merito ai contributi economici che lo Stato eroga a chi ne farà richiesta, la Legge 13 del 1989 chiarirà qualsiasi dubbio a riguardo. Per poterne usufruire si dovrà andare dal proprio medico di famiglia per farsi redigere un certificato medico che dimostri l’impossibilità di salire in maniera autonoma e senza fatica una rampa di scale.