Come scegliere il frigorifero? Consigli per la scelta

frigoriferoLa scelta del frigorifero riguarda molte persone: se in passato ci si accontentava del prodotto utile per raggiungere lo scopo primario (conservare i prodotti), con l’evoluzione della tecnologia, come in altri settori, si è iniziato a valutare tanti parametri.

Risulta più complesso, pertanto, scegliere il frigorifero ideale in virtù delle peculiarità evidenziate da ciascun elettrodomestico.

Quali sono i fattori da tenere in considerazione per scegliere un frigorifero? Vediamo insieme come scegliere il frigorifero migliore per la nostra casa.

Come scegliere il frigorifero: guida e consigli per una scelta oculata

La selezione di un frigorifero comporta la valutazione di tanti elementi: non più solo il colore, le dimensioni, la marca ed i consumi, ma anche la presenza di funzioni ed effetti speciali.

Di seguito, allora, appare opportuno elencare i punti decisivi per scegliere un frigorifero facendo riferimento alla guida ai migliori frigoriferi del 2016 che riporta anche consigli pratici per la scelta del prodotto ideale. Tale guida viene proposta dal portale Migliorfrigorifero.com che ci è sembrato il più completo in materia.

Dimensioni

L’occupazione degli spazi riveste un ruolo molto importante nella scelta del frigorifero: dopo aver preso le misure in casa, sarà opportuno leggere capacità in litri e dimensioni in centimetri. Il miglior frigorifero non è quello più grande possibile in quanto, in genere, i consumi crescono in maniera direttamente proporzionale a dimensioni e potenza di un frigorifero.

Peso

Il peso può essere importante per le consegne al piano: ci sono veramente frigoriferi enormi che è difficile trasportare per rampe di scale particolari, anche se con gli strumenti idonei per questo genere di lavoro.

Consumi e rumore

Nella scelta di qualsiasi prodotto tecnologico, i costi nel medio – lungo termine corrispondono con i consumi: per quanto un frigorifero a risparmio energetico possa essere più costoso, il prezzo viene ammortizzato nel tempo.

Ma come valutare i consumi di un frigorifero? Essi vengono indicati dalla lettera A cui vengono accostati da uno a tre +: A+++, quindi, costituisce il frigorifero che consuma meno ed è molto meno comune di un A+. Inoltre, nella scheda tecnica, sarà possibile trovare la quantità di energia consumata espressa in kilowattora (simbolo kW·h, comunemente scritto anche kWh).

Lo stesso può dirsi per la rumorosità del frigorifero espressa in decibel e riportata sulla scheda tecnica.

Materiali

Spesso la differenza tra prodotti economici ed altri premium risiede proprio nei materiali: i migliori frigoriferi sono ricoperti da plastiche solide e di ottimo livello.

Bisogna quindi puntare sull’acciaio inossidabile, ma questo non significa che basti da solo per determinare la qualità di un frigorifero.

La porta del frigorifero può essere fatta anche di un particolare ed elegantissimo vetro infrangibile.

Funzioni

La tecnologia più comune è quella No Frost che, grazie ad un apposito sistema di ventilazione, aiuta ad evitare, grazie ad una diffusione del freddo in maniera uniforme, che vi sia la formazione di brina ed un susseguente congelamento, così da non dover manutenere costantemente il frigorifero ed evitare la formazione di muffe.

Tanti sono i sistemi, invece, con i quali controllare l’umidità o la temperatura sulla base di tecnologie recenti simili tra loro sebbene chiamate con nomi diversi.

Così Bosch propone l’HydroFresh grazie al quale regolare il livello di umidità di un vano destinato alla conversazione degli alimenti più delicati ed lo scomparto ChillerSafe pensato per la conservazione di carne e pesce a temperature più basse rispetto a quelle del resto del frigorifero.

SuperFresh Box il nome dato da Zoppas agli spazi a bassa temperatura dedicati a carne e pesce.

La velocità di raffreddamento può essere aumentata grazie a specifiche opzioni, anch’esse denominate in vario modo: Quick Freeze per il congelatore, Quick chill per il vano frigorifero

Accessori

Il frigorifero può essere arricchito dai classici contenitori per le uova oppure dai più evoluti dispenser che erogano ghiaccio o bibite.

I frigoriferi recenti possono avere anche un display digitale, in alcuni casi touch, che mostra la temperatura, le funzioni attive, i consumi ecc…

Quelli elencati in precedenza sono gli elementi fondamentali da valutare nella scelta del frigorifero ideale per le proprie esigenze, ma i moderni elettrodomestici presentano sempre nuove particolarità che è difficile sintetizzare in un articolo siffatto. Sono sicuro, tuttavia, che i miei consigli possano tornarti utili nell’acquisto di un prodotto valido ed efficace.